Marta ... il paese della festa delle Passate

Marta

... il paese della festa delle Passate ...

Marta si affaccia sulla sponda meridionale del lago di Bolsena.

Il borgo medievale sorge, arroccato su un colle dal quale si domina la vista sul lago, su di un probabile insediamento di origine etrusca, anche se il primo ricordo storico del sito lo si ha nel 534 d.C. quando la regina degli Ostrogoti Amalasunta, figlia di Teodorico, fu segregata e fatta uccidere sull'isola Martana dal cugino Teodato.

Nel 1260 (circa) Papa Urbano IV fece costruire la Rocca di cui rimane unicamente la Torre ottagonale dell'Orologio.

Marta


La torre dell'orologio

Marta Marta

L'abitato di Marta è molto caratteristico con le classiche case in tufo di queste parti e con tantissimi gabbiani appollaiati un po' dappertutto.

La visita a Marta dura circa 2 - 3 ore e comprende il periplo della Torre dell'Orologio, un'occhiata ai resti della Rocca di Papa Urbano IV e la visita al Santuario della Madonna del Monte.

Marta Marta
Marta Marta
Marta Marta

Marta il paese dei gabbiani sui tetti

Da non mancare è proprio la festa della Madonna del Monte, o delle Passate detta anche Barabbata che si tiene da sempre ogni 14 Maggio.


Siete a Marta e volete mangiare? Cosa e dove?

Ovviamente pesce ... cucinato in tutte le salse.

Si segnalano pertanto: la frittura di Lattarino, la Sbroscia la caratteristica zuppa di pesce locale, i filetti di Persico (fritti), l'anguilla marinata ed il Coregone al cartoccio.

Come primi piatti si segnalano: la pasta (di casa) nel brodo di Tinca e l'acquacotta di verdure (bietola o spinaci).

Buon appetito!


Ti è piaciuta questa pagina?

Se SI votaci su Google premendo il pulsante +1 qui accanto


Tu sei il nostro



visitatore dal 30/09/01



Prodotto e realizzato da: acpb / Lago Bolsena



Copyright © All rights reserved





e per restare in contatto con noi seguici su





























Il Lago di Bolsena