Grotte di Castro

Grotte di Castro si trova su di una rupe tufacea nell'entroterra della sponda settentrionale del lago di Bolsena.

Grotte di Castro

Veramente interessante è la visita alla Basilica di San Giovanni Battista, ristrutturata nel Seicento da Gerolamo Rainaldi e completata circa cento anni dopo da Andrea Selvi.

All'interno della Basilica interessante è l'altare maggiore dove è custodita la statua in legno policromo del XVII secolo della Madonna de Suffragio e la pala della Madonna del Rosario e i quindici misteri di Francesco Nasini e il dipinto con Cristo Crocifisso tra Santa Maria Maddalena e San Francesco d'Assisi della scuola di Guido Reni.

Dalla sagrestia, tramite una porta da vero maniero, si accede all'Antiquarium del Prete (visitato!).

Grotte di Castro

Praticamente si scenderà lungo la scala a chiocciola posta dietro l'abside per accedere alle sale allestite nei sotteranei dell'abside dove si trovano molti reperti liturgici appartenuti ai vari Curati che nei secoli hanno guidato la Basilica, alcuni reperti medioevali forse addirittura Longobardi e il corpo mummificato di una donna rinvenuto durante i lavori di recupero delle sale.

L'altro Palazzo da visitare a Grotte di Castro è il Palazzo del Podestà.

Grotte di Castro


Al suo interno si trova il locale Museo Civita (dal nome dell'omonimo abitato etrusco) diviso nelle sezioni etrusca e medievale.

Nella sezione etrusca sono esposti alcuni corredi funerari provenienti della necropoli di Vigna la Piazza e dalla necropoli di Pianezze (VII-IV sec. a.C.).

Nella sezione medievale sono esposti materiali della storia più recente di Grotte di Castro.


Ti è piaciuta questa pagina?

Se SI votaci su Google premendo il pulsante +1 qui accanto


Tu sei il nostro



visitatore dal 30/09/01



Prodotto e realizzato da: acpb / Lago Bolsena



Copyright © All rights reserved





e per restare in contatto con noi seguici su





























Il Lago di Bolsena