moveaboutitaly




Orvieto come non l'avete mai vista

Orvieto è facilmente raggiungibile sia in auto (omonima uscita sull'autostrada del Sole A1) e sia tramite treno scendendo alla stazione di Orvieto scalo sulla linea Roma - Firenze e salendo in paese tramite la funicolare.

Orvieto Orvieto

La storia

La caratteristica preponderante di Orvieto è la sua posizione su di una rupe di tufo, all'interno della quale si trovano tantissime gallerie, grotte, pozzi e cisterne, spesso di origini risalenti al periodo etrusco (Orvieto è identificata da alcuni con l'antica città di Volsinii mentre da altri con Fanum Voltumnae) ed oggi adibite a cantine e magazzini.

Orvieto


Agli etruschi si subentrarono prima i Romani e poi, dopo la caduta dell'Impero, i Goti, i Bizantini ed infine nel 596 i Longobardi di Agilulfo.

Dopo il periodo mediovale (in cui prese il nome di Urbs Vetus) Orvieto raggiunse una grande prosperità come Comune, allargando i suoi territori dal fiume Albegna fino a Montalto di Castro.

Orvieto fu centro di eretici e contro di essa fu lanciato l'interdetto di Innocenzo III (la lotta interna contro i "senza Dio" culminò con la dura repressione del 1268) e fu anche sede della contesa fra i Monaldeschi di tendenza Guelfa e i Filippeschi di tendenza Ghibellina (fatto ricordato anche da Dante nel Purgatorio).

Necropoli di Crocifisso del tufo


Le lotte tra Guelfi e Ghibellini culminarono nella cacciata definitiva di quest'ultimi e con l'annessione, ad opera del cardinale Egidio d'Albarnoz (1354), di Orvieto allo Stato Pontificio.

Con l'unità d'Italia nel 1860 Orvieto perse il ruolo di capoluogo e fu annessa prima alla provincia di Perugia e dal 1927 alla provincia di Terni.

il Duomo di Orvieto

Il Duomo di Orvieto è un vero e proprio gioiello dell'architettura romanico-gotica in Italia.

Duomo di Orvieto

Iniziato nel 1290 per volere di papa Nicolò IV, contribuirono alla sua costruzione Lorenzo Maitani e Ramo di Paganello ed al suo completamento i migliori artisti dal '300 al '500: Andrea Pisano, Andrea di Cione detto Orcagna, Gentile da Fabriano, Beato Angelico, Benozzo Gozzoli e Luca Signorelli per citare i più noti ...(continua)

La città di Orvieto

Sebbene il Duomo sia il monumento più celebre di Orvieto la città è ricca di palazzi, chiese e torri varie.

Un primo esempio è l'ottocentesco Palazzo Faina, antistante al Duomo, al cui interno si trovano la "Raccolta archeologica Civica" e l'omonimo museo in cui si possono ammirare vasi attici ed un sarcofago etrusco con tracce di policromia.

Orvieto


A a destra del Duomo troviamo il Palazzo Soliano, un'interessante edificio in tufo costruito fra la fine del '200 e l'inizio del '300 per Bonifacio VII, la cui parte superiore fu sistemata nel '500 e ricostruita nel '800 è che si trova il Museo civico e dell'Opera del Duomo fra le cui opere esposte spiccano un affresco su tegola del Signorelli e il gruppo marmoreo della Madonna con Bambino di Andrea Pisano.

Orvieto


L'ottocentesco Palazzo Papale, le cui origini risalgono al XIII secolo, sono oggi la sede del Museo Archeologico Nazionale in cui si trovano gran parte dei corredi funebri etruschi provenienti dalle necropoli locali.

La rupe di Orvieto


Infine si segnala il Palazzo del Popolo, anche questo costruito in tufo, che rappresenta la sintesi dei principali caratteri dell'architettura orvietana del '200.




Ti è piaciuta questa pagina?

Se SI votaci su Google premendo il pulsante +1 qui accanto




Altri link da visitare


Move about Italy

Home page

Toscana

Umbria

Marche

Lazio

moveaboutitaly

Tu sei il nostro



visitatore dal 30/09/01


Prodotto e realizzato da:

acpb

Copyright © 1998 - Illimitato

acpb / Move about Italy





e per restare in contatto con noi seguici su