moveaboutitaly
| Home | Bolgheri | Capalbio | Cetona | Cortona | Chiusi | Montalcino | Montepulciano | Murlo | Pienza | Pitigliano | San Gimignano | Volterra |
| Argentario | Parco della Maremma | Parco dell'Amiata | Farma Merse | Valdichiana | Crete e Valdorcia | Tra storia e Fede | Vini toscani |
| Home Argentario | Argentarola | Avoltore | Cala Ciana | Cala Grande | Cala piccola | Capo Uomo | Isola Rossa | Punta Lividonia | Mappa |


Argentario e dintorni

La mappa dell'Argentario


L'Argentario è abitato fin dall'epoca Etrusca e forse prima, come testimoniano le rovine dell'antica Tèlamon (Talamone) a nord e della romana Cosa a sud.

Poi diventò un possedimento della romana Abbazia delle Tre Fontane ad Aquas Salvias, passò sotto gli Aldobrandeschi - Orsini, i Senesi e, dopo la caduta della Repubblica, sotto gli Spagnoli che vi realizzarono, insieme al Porto Longone dell'Isola d'Elba, "lo Stato dei Presidi".

Porto Ercole

Porto Ercole con le sue fortezze ed il porto

L'Argentario si raggiunge, sia da nord e sia da sud, tramite la SS1 Aurelia.

Il promontorio dell'Argentario è collegato alla terraferma dai due Tomboli di Giannella e Feniglia e dalla strada che passa sopra la lunga diga eretta dal Granduca Leopoldo II nel 1842 e che porta ad Orbetello.

Di seguito ne proporremo il periplo da Porto Santo Stefano a Porto Ercole percorrendo per circa dieci km la strada panoramica.

Sulla destra si potranno vedere numerose torri di avvistamento (qualcuna senese e molte spagnole dell'epoca dello Stato dei Presidi), bellissime cale e cinque isole: Giglio, Giannutri, Argentarola, Rossa ed Isolotto.

Tramonto sull'Argentario sullo sfondo l'isola del Giglio Tramonto sull'Argentario sullo sfondo l'isola del Giglio

Tramonto sull'Argentario sullo sfondo l'isola del Giglio

Il giro è fondamentalmente (come dice il nome della strada) panoramico in quanto quasi tutte le torri di avvistamento sono di proprietà privata ed in ogni caso difficilmente raggiungibili.

Stessa cosa vale per l'accesso al mare che è veramente difficoltoso ed in alcuni punti anche pericoloso.

Nonostante queste limitazioni il giro si compie, comprese le soste, in due-quattro ore e presenta nel finale, dopo la Torre Ciana in direzione bivio di Porto Ercole, un impegnativo tratto di strada sterrata per circa tre chilometri.

Isola Rossa

L'Isola Rossa



Il periplo dell'Argentario da Porto Santo Stefano a Porto Ercole

Le cale e le punte





Abbiamo resistito fino ad oggi a parlare del disastro della Costa Concordia, ma ora che è stata ruotata, possiamo dire che se ne vede la fine.

La Costa Concordia vista dal piazzale di ingresso all'Hotel Cala Piccola La Costa Concordia vista dal piazzale di ingresso all'Hotel Cala Piccola

La Costa Concordia vista (con un teleobbiettivo) dal piazzale di ingresso all'Hotel Cala Piccola





Ti è piaciuta questa pagina?

Se SI votaci su Google premendo il pulsante +1 qui accanto



Altri link da visitare


Move about Italy

Home page

Toscana

Umbria

Marche

Lazio

moveaboutitaly

Tu sei il nostro



visitatore dal 30/09/01


Prodotto e realizzato da:

acpb

Copyright © 1998 - Illimitato

acpb / Move about Italy





e per restare in contatto con noi seguici su