moveaboutitaly

Nei borghi dell'Italia

San Gimignano Volterra Lago di Bolsena Monti Sibillini Civita di Bagnoregio Gargano



Home La storia Statonia Qui fu Castro Chiese Dove è

Castro Farnese come mai l'avete vista.



"Castro, olim Statonia diruto - Urbes constituit aetas, hora dissolvit (Seneca)"

La città perduta di Castro

Le origini del Ducato di Castro hanno inizio con l'elezione nel 1534 a Papa di Alessandro Farnese che prese il nome di Paolo III.

Anche se oggi la cosa può sembrare strana Papa Paolo III aveva (almeno) un figlio Pier Luigi Farnese.

Mappa di Castro
Cartello turistico fotografato a Castro e personalizzato da noi

Papa Paolo III era nato a Canino e, creazione di Ducati a parte, rimarrà nella storia come il Papa del Concilio di Trento del 1545.

Il 31 ottobre 1537 Papa Paolo III nomina il figlio Pier Luigi Farnese primo Duca di Castro e Ronciglione con possidimenti che si estendevano dalla costa tirrenica (confine con il Granducato di Toscana) fino al lago di Bolsena ed a sud fino a Ronciglione.

Castro ne diventò la capitale.

Mappa di Castro
Qui fu Castro

La ristrutturazione della città venne affidata all'architetto Antonio da Sangallo il Giovane.

Il Sangallo fortificò le mura difensive, ristruttrò il Palazzo Podestà, abbellì le chiese, lastricò le strade e progettò la Piazza Maggiore e, quasi volesse fare di Castro una seconda Pienza, trasformò il poco più che castello di frontiera in una città rinascimentale.

Ma costruire costa ... i Farnese non badavano a spese ed i debiti salivano a dismisura.

Mura di Castro
I resti di Castro

Non proseguiamo oltre nella storia rimandandoVi alla apposita pagina (leggetela è interessante).

Chiesa di Santa Maria
Chiesa di Santa Maria

La visita all'area archeologica di Castro richiede circa 2-3 ore.

La zona è umida e le serpi non mancano.

Sono quasi tutte innocue comumque prestate attenzione e non infastiditele (parlo chiaro non cercate di ammazzarle)

Un'ultima cosa in generale nella zona fa (sempre) molto caldo.

PortateVi acqua a sufficienza.

Dal 2018 sembra che la visita sia diventata a pagamento ...

Siamo sinceri ... abbiamo avuti feedback non tutti positivi.

Vale la regola generale.

Se il biglietto serve per avere aree pulite e percorsi chiari e sicuri allora siamo d'accordo, ma se invece è solo una gabella le cose cambiano.



AugurandoTi una buona visita sul Lago di Bolsena ... Ti consigliamo di prenotare con Noi la Tua vacanza usando Booking.com. Qui di seguito alcune offerte last minute per i prossimi due giorni su alcune delle strutture presenti sul Lago di Bolsena

Booking.com