Volterra

... come non l'avete mai vista
by www.moveaboutitaly.com






La Cattedrale (Duomo) di Volterra

Quando una chiesa è meglio di una pinacoteca.

Tra le tante belle cose che si possono vedere a Volterra la Cattedrale di Santa Maria Assunta è assolutamente da non perdere.

La Cattedrale, nella forma che oggi vediamo è conseguenza della ristrutturazione avvenuta alla presistente chiesa di santa Maria Assunta dannaggiata dal terremoto del 1117.

La ristrutturazione avvenne nei dettami del stile romanico dell'epoca con forma a Croce latina e tre navate.

Il portale in marmo da cui si accede alla Cattedrale fu realizzato utilizzando (e depredando) i marmi del Teatro Romano.

La Cattedrale di Santa Maria Assunta a Volterra


Gli interni, ristrutturati in epoca cinquecentesca, sono in stile barocco.

La navata centrale ed il transetto sono con un bel soffitto a cassettoni progettato da Francesco Capriani, intagliato da Jacopo Paolini e dorato da Fulvio Tucci fra il 1580 e il 1584.

Soffitto dorato della Cattedrale di Santa Maria Assunta


Nel soffitto sono rappresentati veramente tanti elementi sia religiosi che geometrici.

Particolarmente belli sono i grandi ovali rappresentanti Santa Maria Assunta e lo Spirito Santo.

Soffitto dorato della Cattedrale di Santa Maria Assunta

La Vergine


Soffitto dorato della Cattedrale di Santa Maria Assunta

Lo Spirito Santo


Le due navate laterali sono separate dalla centrale con due file di 6 colonne in marmo rossa

Cattedrale di Volterra la navata centrale Cattedrale di Volterra l'altare centrale


Sulle navate laterali si aprono sei cappelle tutte con al loro interno una vera pinacoteca di opere della fine del cinquecento.

Navata di destra

l'offerta di Volterra alla Vergine di Pieter de Witte

l'offerta della città alla Vergine di Pieter de Witte - 1578 (scusate la foto di bassa qualità)



la Nativita della Vergine di Francesco Curradi

la Natività della Vergine di Francesco Curradi



la Presentazione di Maria al Tempio di Giovan Battista Naldini

la Presentazione di Maria al Tempio di Giovan Battista Naldini



Navata di sinistra

il Martirio di San Sebastiano di Francesco Cungi - 1587



l'Annunciazione di Fra Bartolomeo Della Porta - 1497

l'Annunciazione di Fra Bartolomeo Della Porta - 1497



l'Immacolata Concezione di Niccolo Circignani

l'Immacolata Concezione di Niccoló Circignani


Nella Cattedrale si conservano le reliquie di Sant'Ottaviano e quelle di San Ugo Vescovo di Volterra.

Le reliquie di Sant'Ottaviano

Le reliquie di Sant'Ottaviano (non siamo certi dell'attribuzione)

Finora abbiamo mostrato forse la metà dei quadri presenti ... e qui ci fermiamo.

Ma la Cattedrale è ricca anche di sculture tra cui segnaliamo la "Madonna dei Chierici".

Concludiamo invece con il gruppo scultoreo della Deposizione di Cristo, una delle poche opere presenti totalmente realizzata da artisti locali.

Tra l'altro questa opera è la più antica di quelle presenti dentro la Cattedrale, essendo citata in un documento del 3 gennaio 1228!, allorquando Monsignor Pagano, vescovo di Volterra, concedeva una indulgenza ad hoc a chi avesse contribuito alle spese per la realizzazione della Deposizione.

La sottoscrizione ebbe un così tale successo che il 24 settembre 1228 la cappella, ove questa opere si trova, fu consacrata.

 Il gruppo della Deposizione


La Deposizione è composta dal Cristo nella classica posizione centrale con la Madonna e San Giovanni Evangelista nell'atto di sorreggerGli la mano destra ed il braccio sinistro.

Leggermente sotto, ai lati del corpo del Cristo, ci sono Giuseppe d'Arimatea e Nicodemo raffigurati mentre staccano il Corpo dalla Croce.

Un'opera unica per intensità e per la bellezza delle figure in essa rappresentate.





moveaboutitaly
Tu sei il nostro



visitatore dal 30/09/01

Ti è piaciuta questa pagina?

Se "SI" votaci su Google premendo il pulsante +1 qui accanto

e per restare in contatto con noi seguici su








Move about Italy è pubblicato con
Licenza Creative Commons























Grazie della lettura

Ti attendiamo presto a

Volterra ...