moveaboutitaly
| Home | Bolgheri | Capalbio | Cetona | Cortona | Chiusi | Montalcino | Montepulciano | Murlo | Pienza | Pitigliano | San Gimignano | Volterra |
| Argentario | Parco della Maremma | Parco dell'Amiata | Farma Merse | Valdichiana | Crete e Valdorcia | Tra storia e Fede | Vini toscani |


Le valli del Farma e del Merse

Riserve naturali del Basso ed Alto Merse
Riserva naturale della Val di Farma

Siamo a circa metà strada tra Grosseto e Siena lungo la SS223.

All'altezza del lungo viadotto sul Farma tra Pari e le Terme del Petriolo, si trovano le valli create dal fiume Merse e dal suo affluente il torrente Farma.

Torrente Farma Torrente Farma


Sotto il patrocinio di vari enti tra cui la Lipu (html file) in queste valli sono state organizzate le riserve naturalistiche dell'Alto e Basso Merse e del Torrente Farma.

L'obiettivo dell'iniziativa è preservare un ecosistema praticamente intatto con numerose specie sia animali (come la lontra ed il tritone alpestre) e sia arboree (come le orchidee) molto rare se non uniche in Italia.

Il territorio è ricco di percorsi sia per montain bike (lungo le tante strade forestali) sia a cavallo e sia più semplicemente di trekking.

Tramite l'ufficio delle informazioni turistiche di Roccastrada (telefonare al 0564564086) si possono organizzare visite guidate con anche la possibilità di fare il bagno in alcune delle vasche naturali del torrente Farma.

Ad esempio è possibile risalire il torrente Farma partendo dalle terme del Petriolo o raggiungerlo scendendo da Roccastrada o risalire il torrente Gonna verso l'antica diga senese.

Il Farma Il Farma


Pur essendo i percorsi non difficili, si consiglia vivamente, anche per poter comprendere meglio le bellezze naturalistiche e botaniche presenti, di avvalersi di guide locali, che possono organizzare l'esplorazione anche su più giorni.


A Monticiano, antico borgo nei pressi della statale SS223, è inoltre visitabile la "Mostra permanente sulla biodiversità dell'area del Farma Merse".


Nei dintorni da non mancare è la visita all'Abbazia di San Galgano (html file) ed al

Mulino Bianco


Mulino Bianco (quello del logo della Barilla) nei pressi di Chiusdino.


Per gli amanti della canoa si segnala infine la possibiltà di poter pagaiare sulla confluenza tra il Merse e l'Ombrone.



Ti è piaciuta questa pagina?

Se SI votaci su Google premendo il pulsante +1 qui accanto



Altri link da visitare


Move about Italy

Home page

Toscana

Umbria

Marche

Lazio

moveaboutitaly

Tu sei il nostro



visitatore dal 30/09/01


Prodotto e realizzato da:

acpb

Copyright © 1998 - Illimitato

acpb / Move about Italy





e per restare in contatto con noi seguici su