il Gargano

La testa del Gargano

.. come non l'avete mai visto. La guida turistica e fotografica del Gargano e dintorni



La Foresta Umbra

La Foresta Umbra è il cuore verde del Parco Nazionale del Gargano.

La Foresta, estesa per olte 10'000 ettari, è caretterizzata da una flora impressionante tanto che in molti punti, anche di giorno, non batte il sole (da cui Umbra) ... o tanto che il navigatore satellitare "perde la rotta" perchè non "vede" i satelliti! (State attenti se la percorrete di notte facendovi guidare e non guidando)

La Foresta Umbra è composta, alle quote inferiori, da pinete che diventano boschi (fino a circa 300 mt slm) a prevalenza di Cerro, Roverella e Leccio.

Alle quote superiori (fino a 827 mt slm) si estendono invece le Faggete (pure o composte).

Sul versante verso Monte Sant'Angelo si trovano foreste di Tassi.

Alcuni numeri che dicono molto sulla longevità o le dimensioni del posto:

Foresta Umbra - Faggeta Foresta Umbra - nel buio

Foresta Umbra

La base logistica della Foresta Umbra è sita nel Centro Visitatori posto in prossimità dell'incrocio tra la SP 52 bis e la SP 144.

Qui si trovano il Museo Naturalistico, la ricostruzione dell'antica casa del taglialegna e le aree faunistiche del daino e del muflone.

Foresta Umbra - Casa del taglialegna Foresta Umbra - Casa del taglialegna

Foresta Umbra - La casa del taglialegna

La Foresta Umbra è attraversata da 14 sentieri realizzati dal Corpo Forestale dello Stato.

In generale i sentieri sono facilmente percorribili a piedi con l'abbigliamento giusto (scarpe da trekking, vestiti "a cipolla", acqua quanto basta).

All'inizio di ogni sentiero, agli incroci e nei pressi delle "grave" (doline) vi sono tabelle di legno che riportano il nome della località di partenza e quello di arrivo ed il tempo medio di percorrenza (andata e ritorno) la lunghezza in metri e le caratteristiche principali della grave: profondità, sviluppo e quota.

Foresta Umbra - Daini
Foresta Umbra - Daini

Daini nel recinto dell'Area Faunistica

I sentieri della Foresta Umbra (la numerazione non è quella che troverete segnata sugli alberi della Foresta) sono:

  1. Sfilzi - Casalini (1'600 mt, pendenza 3%)

  2. Sfilzi - Valle della Carpinosa - Caritate (8'000 mt, pendenza 6%)

  3. Baracconi - Neverelle - Monti Mauri - Caritate (7'000 mt, pendenza 8%)

  4. Torre Palermo - Ginestra Superiore - Ginestra Inferiore - Caritate (m. 14'000 mt, pendenza 8%)

  5. Regresso - Parcella sperimentale - Valle del Tesoro (2'000 mt, pendenza 8%)

  6. Laghetto Umbra - Falascone (1'200 mt, pianeggiante)

  7. Laghetto Umbra - Murgia della Annusola (2'500 mt, pianeggiante)

  8. Dispenza - Caserma Murgia (2'000 mt, pendenza 8%)

  9. Dispensa - Valle del Catatosto - Lago d'Otri (3'000 mt, pendenza 8%)

  10. Cantoniera - Paglizzi (150 mt, pianeggiante)

  11. Cutino Scaranappe - Paglizzi (200 mt, pianeggiante)

  12. Falascone - Caserma Murgia (500 mt, pianeggiante)

  13. Murgia dell'Annusola - Cutino Lungo - Lago d'Otri (3'200 mt, pianeggiante)

  14. Caserma Murgia - Coppa Croci - Coppa Pasqualone - Caserma Murgia (700 mt, pianeggiante)

Percorrendo alcuni sentieri (in particolare i n° 2 - 11 - 13) è "relativamente" facile osservare gli animali selvatici che popolano la foresta (dai caprioli ai cinghiali passando per tassi e faine), specialmente nei pressi delle sorgente Sfilzi e dei Cutini (laghetti) d'acqua.

Anche noi, famiglia chiassosa, abbiamo visto una volpe o comunque un animale con un gran codone.

Sentieri a parte l'incontro con volpi o daini (uno mi ha attraversato la strada in zona Baia delle Zagare) è comune specie guidando all'imbrunire o di notte.

Muflone

Muflone

Cutino Umbra Foresta Umbra

Cutino Umbra

In ogni caso l'incontro con maiali bradi e mucche al pascolo è garantito e se poi passerete dal centro Visite della Foresta Umbra la vista dei daini chiusi nell'area faunistica è certa.

Foresta Umbra Foresta Umbra Foresta Umbra Foresta Umbra

Osservazione della fauna ... facile

La selce e le selci

Cosa sono la(e) selce(i)?

Una selce è una roccia sedimentaria composta da silice, quindi una selce non è un fossile ed in Italia è proibito raccogliere i fossili, ma non le pietre.

Nella Foresta Umbra, un po' dappertutto, troverete selci bellissime e forte sarà la tentazione di portarla a casa qualcuna.

Ti è piaciuta questa pagina?

Se SI votaci su Google premendo il pulsante +1 qui accanto





moveaboutitaly

Tu sei il nostro



visitatore dal 09/05/11



Prodotto e realizzato da: acpb / Gargano



Copyright © All rights reserved





e per restare in contatto con noi seguici su





























Baia di San Lorenzo